Carrello

    Nicola Bonaiti

    Nato nel 1968, vive a Teolo, nel cuore dei Colli Euganei, con Michela, moglie e amica di viaggio, le figlie adorate Alice, Anita e Bianca e i cani, inseparabili compagni di una vita.
    Vegetariano e amante della natura, ha “respirato” la montagna fin da bambino con i racconti e le immagini delle numerose spedizioni extraeuropee del papà Alfredo, forte alpinista padovano degli anni ‘80.
    Da ragazzo ha giocato a rugby, ed è sempre rimasto legato a questo gioco di squadra basato su collaborazione, fiducia, lealtà, rispetto. Valori fondamentali anche per una buona cordata in montagna. Successivamente si è avvicinato al mondo dell’arrampicata e poi allo scialpinismo. In quegli anni ha sperimentato una buona sintonia con l’altezza che lo ha portato a spingersi gradualmente sempre più lontano fino ad assaporare l’aria dell’alta quota. Ne è rimasto affascinato e non l’ha più abbandonata.
    Nicola non è un alpinista di professione, ha una vita “normale” divisa tra la famiglia e il lavoro. Nei ritagli di tempo, spesso in orari improbabili, si allena con costanza e da solo, guidato e ispirato dai suoi sogni.
    I film di Nicola, nati per portare a casa le sue emozioni, sono i racconti onesti, reali e profondi di un uomo che ha provato a scalare, senza scorciatoie, le più alte montagne della terra.