Carrello

    Giacomo Scotti

    Poeta, narratore, favolista, traduttore, giornalista e saggista (storia, letteratura e folklore) è nato a Saviano (Napoli) il 1° dicembre 1928. Nel 1947 raggiunse l’ex Jugoslavia stabilendosi prima a Pola e poi a Fiume. Cittadino croato e italiano, dal 1982 ha ristabilito la sua residenza in Italia ma continua a fare la spola con i Balcani. Ha pubblicato oltre 160 opere in volume, contribuendo alla collaborazione fra i popoli delle due sponde adriatiche. Tra le numerose sue opere vanno ricordate quelle dei “viaggi” sulle isole “L’arcipelago del Quarnero”(1980), L’arcipelago di Zara e Sebenico” (1984), “Vele di ventura, storie di mare (1998), “I pirati dell’Adriatico” (2001), “Famiglie dalmate” (2003), “L’arcipelago di luce” (2006), “Un mare due sponde” (2007), “Adriatico, Balcani, Slavi e Italiani” (2008), “Gente dell’Adriatico” (2009), “Nell’azzurro isole verdi”(2010), “Le rotte dell’Adriatico, culture e scritture di frontiera” (2012).

    titolocollanaanno
    La Micronesia di LussinoWild life2014