Carrello

    IV Dolomiti Orientali vol.2 (2a ed.)

    123 vie di roccia classiche e moderne

    28,00

    123 vie di roccia classiche e moderne in:
    Civetta, Moiazza, Gruppo di Fanis, Tofane, Nuvolau, Croda da Lago, Cristallo, Pelmo, Dolomiti Zoldane, Schiara, Antelao, Marmarole.

    È difficile a volte dettare confini nei territori montani. Le Dolomiti sono un grande gruppo che interseca cime e vallate con un andamento geografico da ovest a est ma con una notevole estensione anche nel senso longitudinale. Sono state quindi prese in considerazione le zone più a est, quelle che si rifanno in genere al Cadore e alla provincia di Belluno con una puntata più a nord in Alto Adige. Le montagne di questa zona sono in genere meno addomesticate rispetto a quelle delle Dolomiti Occidentali. Il Cadore, probabilmente a causa di una più difficile situazione economica degli ultimi anni rispetto alle Dolomiti in territorio trentino, hanno il grande vantaggio di aver mantenuto maggiormente la propria wilderness, intesa questa anche in termini di rispetto delle tradizioni, architettura tradizionale locale e, non ultimo, rispetto del territorio. È proprio questo il grande vantaggio delle Dolomiti Bellunesi: l’opportunità da ora in avanti di valorizzare tutto questo patrimonio perché ancora non profondamente cambiato come avvenuto in altre aree, dove urbanizzazione e costruzione di impianti di risalita hanno reso la montagna troppo simile alla pianura in termini di antropizzazione. Questo modello purtroppo, a volte si scontra con i desideri dei valligiani ma, forse, abbandonati i vecchi schemi che vedono nell’industria dello sci l’unico riscatto della montagna, si potrà offrire ai turisti montani, quali escursionisti di vario genere, cultori dell’arte e alpinisti, una ben più valida alternativa.

    Quantità
    Categoria:
    • Editore: Idea Montagna
    • Collana: Roccia d'autore
    • Argomento: Senza Categoria
    • Pagine: 432
    • Pubblicato il: 2018
    • ISBN: 978-88-85468-37-5
    Emiliano Zorzi

    Nato a Monfalcone, cittadina sul Golfo di Trieste, nel 1972 e di professione insegnante, nel tempo libero ha coltivato praticamente da sempre la passione per la montagna, iniziando da bambino con facili escursioni e poi avvicinandosi alle rocce attraverso le vie ferrate e alla falesia. A metà degli anni novanta inizia a percorrere per hobby, assieme a un piccolo ma attivo gruppo di appassionati del monfalconese, le vie classiche (e non) di media difficoltà soprattutto nelle Dolomiti, pur non tralasciando i monti di casa (Carniche e Giulie) e non disdegnando qualche uscita sulle Alpi Centrali. Pur non essendo un alpinista di punta o di professione, ha effettato un buon numero di ripetizioni (circa 300), molte delle quali con carta e penna nel taschino, accumulando un’approfondita conoscenza dei “monti pallidi”, specialmente delle zone che più ama come il versante meridionale delle Pale.

    titolocollanaanno
    IV Grado Dolomiti Orientali 1 (3a ed.)Roccia d’autore2022
    4. Grad – Westliche Dolomiten 1Roccia d’autore2021
    IV Grado Dolomiti Occidentali vol.1 (3a ed.)Roccia d’autore2020
    IV Dolomiti Orientali vol.2 (2a ed.)Roccia d’autore2018
    IV grado Friuli OccidentaleRoccia d’autore2011
    IV grado Dolomiti Occidentali 2Roccia d’autore2011
    4. Grad – Westliche Dolomiten 2Roccia d’autore2011
    Mid grade trad rock – Western Dolomites 2Roccia d’autore2011
    Mid grade trad rock – Western DolomitesRoccia d’autore2011
    IV grado Friuli OrientaleRoccia d’autore2011
    Luca Brigo

    Originario di Mestre (Venezia), nato nel 1986, di professione Ingegnere, oggi vive e lavora in Friuli. Ha iniziato la sua attività in montagna sin da bambino, insieme al padre, prima con le escursioni e le ferrate, poi con le vie normali alle grandi cime e a quelle più recondite. Successivamente ha scoperto il mondo dell’alpinismo su roccia percorrendo molte vie classiche, anche di polso, e altre meno conosciute, in particolare nelle Dolomiti Agordine e sulle Pale di San Martino, luoghi a cui è particolarmente affezionato. Appassionato scalatore, si dedica con costanza anche all’arrampicata sportiva. Per passione ha creato alcuni anni fa il sito www.ormeverticali.it, ove raccoglie e condivide, assieme alla moglie, impressioni, fotografie, relazioni e racconti delle proprie “avventure”, dalle scalate su roccia allo scialpinismo. Ha collaborato come “esterno” anche nei precedenti volumi della collana.

    titolocollanaanno
    IV Dolomiti Orientali vol.2 (2a ed.)Roccia d’autore2018
    Carlo Piovan

    Carlo Piovan, classe ‘82, veneziano di origine e padovano di adozione. Muove i primi passi in montagna nel 1991 anno da cui, su suggerimento di un amico di famiglia, comincerà a raccogliere in un diario i timbri dei rifugi raggiunti e le note essenziali delle escursioni. In questo modo intraprenderà un lungo percorso fatto di montagna, chine e matite per annotare, in diari e album, le salite percorse. Nel 1999 crea il sito www.rampegoni. it , da sempre concepito come un laboratorio di raccolta, elaborazione e condivisione di informazioni su itinerari, luoghi ed esperienze legate al mondo verticale, piuttosto che come un mero contenitore di relazioni. Il frutto di questa sperimentazione sono le quattro guide alpinistiche sulle Dolomiti, Alpi Carniche e Giulie di cui è co-autore. Non si ritiene un alpinista (non ha ancora salito l’Aiguille Verte), ma una persona che ricerca quotidianamente un contatto intimo con la terra. In tutte le sue espressioni. È stato presidente del gruppo rocciatori Gransi del CAI di Venezia e socio accademico del G.I.S.M.

    titolocollanaanno
    IV Dolomiti Orientali vol.2 (2a ed.)Roccia d’autore2018
    IV grado Friuli OccidentaleRoccia d’autore2011
    IV grado Friuli OrientaleRoccia d’autore2011

    Recensioni

    Ancora non ci sono recensioni.

    Recensisci per primo “IV Dolomiti Orientali vol.2 (2a ed.)”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.